Misura 1.1 - PSR Regione Toscana

 

Formazione Professionale : Parttner per Erogare Qualità e Vivere in Qualità

Prenotazione Corsi e Workshop

Formazione PSR Mis. 1.1 Regione Toscana

La sottomisura denominata 1.1 “Sostegno alla formazione professionale e acquisizione di competenze”, è finalizzata a realizzare interventi di formazione professionale e acquisizione di competenze destinati agli addetti del settore agricolo, agroalimentare e forestale, oltre ai gestori del territorio.

Formazione per l'impresa

Azioni innovative per implementare l’imprenditorialità

Agronomia e Fitopatologia

Gestione delle filiere per una produzione di qualità

Ambiente e Risorse Idriche

Volorizzare l’impresa e il territorio per produrre reddito

La Formazione nel PSR 2014-2020 in Toscana

CHE COSA

Le attività formative promosse dai PSR sono comprese nella Misura 1 dedicata al trasferimento di conoscenze e azioni di informazione, in particolare la prima sottomisura 1.1 prevede il sostegno ad azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze. Le altre due sottomisure sono rivolte alle attività dimostrative e di informazione (1.2) e agli scambi interaziendali di breve durata nel settore agricolo e forestale, nonché a visite di aziende agricole e forestali (1.3).

PERCHE'

La formazione del Capitale umano è essenziale per il miglioramento delle capacità dei soggetti, privati e pubblici, che operano nei settori agricolo, alimentare e forestale, dei gestori del territorio e delle PMI localizzate nelle aree rurali. Il potenziamento delle capacità e delle competenze è un fattore di successo non solo in ambito professionale ma consente anche una più efficace attuazione delle diverse misure dei PSR.

COME

La Mis. 1.1 sostiene e finanzia le attività volte al trasferimento di competenze attraverso l’avvio di sessioni specifiche (corsi di formazione e workshop) rivolte a raggiungere obiettivi formativi concreti per diversi gruppi di target, anche con mezzi non convenzionali

Corsi e Workshop

Attività in gestione in tutto il teritorio della Regione Toscana

Corsi Medi

Ore24
  • 1.1.E – Lo sviluppo delle agri-energie come opportunità per le imprese agricole
  • 1.1.G – La gestione dei cantieri forestali, aspetti tecnici e normativi

+ Info

WorkShop

Ore8
  • 1.1.A – Strategie di gestione imprenditoriale a confronto
  • 1.1.A – Nuove frontiere dell’agricoltura sostenibile, certificata e biologica
  • 1.1.E – Il corretto utilizzo dei prodotti fitosanitari nel contesto del PAN e della condizionalità
  • 1.1.G – La gestione dei cantieri forestali, aspetti tecnici e normativi
+ Info

Domande Frequenti

Chi sono i soggetti abilitati a partecipare alle azioni formative del PSR (Corsi e Workshop) ?

In relazione alle tematiche trattate nelle attività formative di cui al presente bando, sono destinatari dell’attività di formazione i seguenti soggetti con sede legale e/o almeno una sede operativa/unità locale in Toscana, come risultante dal fascicolo aziendale o da visura camerale:
1. imprenditori agricoli, singoli e associati, iscritti al registro delle imprese, dotati di partita IVA;
2. titolari di imprese forestali, singoli e associati, iscritti al registro delle imprese e che abbiano una attività principale o secondaria con codice ATECO che inizi con A 02;
3. amministratori e dipendenti, anche con funzioni dirigenziali, di gestori del territorio, rappresentati da Comuni, Enti Parco ed enti gestori dei siti della Rete Natura 2000.
Per i soggetti di cui ai punti 1 e 2 possono partecipare all’attività formativa anche i lavoratori dipendenti ed i coadiuvanti familiari iscritti all’INPS, anche a tempo determinato.

Per l'Impresa ha un costo partecipare alle azioni formative ?

NO, per l’Impresa Agricola non ci sono costi diretti per la partecipazione alle attività formative del PSR (MIs. 1.1 – Corsi e Workshop). I partecipanti (utenti/allievi), non hanno oneri

La singola impresa agricola può partecipare a più azioni formative ?

Certamente SI, l’impresa agricola ha la possibilitò di partecipare a più azioni formative, dipende dall’interesse e dalla disponibilità

L'impresa agricola può partecipare ad una singola attività formativa con più per persone ?

Certamente SI, l’impresa a secondo dell’interesse può far partecipare più soggetti (utenti) per ogni singola attività formativa.

Quali sono le tematiche formative ?

1.1.A – Creazione d’impresa. Diffusione dell’innovazione. Innovazione: tecnica, tecnologica, strategica, di marketing, sulle forme organizzative e gestionali. Modelli di sviluppo sostenibile per migliorare la competitività e la redditività delle aziende agricole. Elementi normativi, opportunità del PSR 2014-2020 della Toscana, azioni relative al ricambio generazionale, accesso al credito, accesso alla terra. Marketing delle imprese e delle produzioni agricole, promozione e valorizzazione delle produzioni tipiche locali. Offerta agroalimentare di prodotti aziendali e del territorio, tecniche e normativa di commercializzazione ed esportazione dei prodotti, l’ecommerce. Problematiche igienico sanitarie, sicurezza sui luoghi di lavoro, di certificazione e fiscali. Aggregazione dei prodotti e dei produttori nelle filiere.

1.1.B – Condizionalità. Obblighi a livello aziendale derivanti da Criteri di Gestione Obbligatori (CGO) e/o norme relative alle Buone Condizioni Agronomiche e Ambientali (BCAA) di cui al Reg. (UE) 1306 del 17 dicembre 2013 e attuazioni nazionali e regionali. Normativa e Misure del PSR 2014-2020 della Toscana che trovano nella condizionalità i requisiti obbligatori di base per la partecipazione alle stesse.

1.1.C – Misure Agroambientali per la mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. “ACQUA”. Gestione delle risorse idriche, sia a livello aziendale che infrastrutturale. Progettazione degli impianti di irrigazione, dimensionamento degli interventi irrigui finalizzati al risparmio idrico. Tecniche produttive e interventi per la tutela delle acque dall’inquinamento. Normativa per il rilascio delle concessioni per il prelievo delle acque, per la tutela delle acque dall’inquinamento nelle Zone Ordinarie e in ZVN. Utilizzazione agronomica degli effluenti e di acque reflue, piani di utilizzazione dei fertilizzanti e dei prodotti fitosanitari nelle aree di salvaguardia delle acque ad uso idropotabile. Le Misure del PSR 2014-2020 della Toscana per il miglioramento della gestione e la tutela delle risorse idriche.

1.1.D – Misure Agroambientali per la mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. “SUOLO”. Pratiche e sistemi colturali per la tutela della fertilità del suolo e la prevenzione del dissesto idrogeologico. Tecniche di lavorazione e interventi per la regimazione e la difesa del suolo da fenomeni di dissesto idrogeologico. Gestione dei suoli per la salvaguardia della fertilità e la conservazione della sostanza organica, contenimento dell’erosione. Le Misure del PSR 2014-2020 della Toscana che favoriscono la protezione dei suoli.

1.1.E – Misure Agroambientali per la mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. “ENERGIA”.  Aumento del ricorso alle energie rinnovabili nelle aziende agricole. Elementi normativi. Le Misure del PSR 2014-2020 della Toscana. Utilizzo delle agrienergie, energie da biomasse forestali e i biogas. Il solare termico e il fotovoltaico. L’eolico.
La trattazione delle tematiche di cui ai punti 1.1 “Misure Agroambientali per la mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici”, nelle lettere C “ACQUA”, D “SUOLO” , E “ENERGIA”, è finalizzata alla riduzione delle emissioni di gas serra, all’incremento del sequestro di carbonio nei suoli agrari e forestali e nei sistemi vegetazionali, alla diffusione di strategie e sistemi di prevenzione per l’adattamento ai cambiamenti climatici, con il fine di attenuare l’impatto degli eventi climatici sui sistemi agricoli ed il contrasto alla desertificazione. Sarà necessario fornire elementi sugli Accordi internazionali sul clima (Europa 2020), e le misure (di interesse agricolo e forestale) del PSR 2014-2020 della Toscana a supporto della mitigazione e dell’adattamento ai cambiamenti climatici.

1.1.F – Biodiversità e paesaggio. Interventi e pratiche agricole per la conservazione della biodiversità e la tutela del paesaggio. Biodiversità naturale. Misure di conservazione della biodiversità agraria. Normativa relativa alla rete Natura 2000, aree protette e biodiversità. Paesaggio: il ruolo delle attività agricole nella tutela dei sistemi paesaggistici. Le Misure del PSR 2014-2020 della Toscana per la conservazione della biodiversità e la tutela dl paesaggio.

1.1.G – Formazione addetti imprese del settore forestale.  Innovazione: tecnica, tecnologica, strategica, di marketing, sulle forme organizzative e gestionali. Pratiche selvicolturali e sviluppo sostenibile delle attività aziendali. Tecniche di abbattimento ed esbosco. Elementi normativi (normativa forestale regionale e Due diligence). Opportunità del PSR 2014-2020 della Toscana. Accesso al credito. Sicurezza sui luoghi di lavoro e nello specifico per i cantieri forestali.

Scegli altre Opportunità Formative

Soluzioni per l’Impresa Agricola nel Territorio della Toscana

Catalogo Corsi
Contattaci su WhatsApp